I bandi pubblicati nella presente pagina (i quali sono meno della metà di quelli presenti in ambito europeo e nazionale) non sono da considerare esaustivi o sufficienti al fine di adottare decisioni, né possono altresì essere sostitutive della consulenza professionale


INVESTIMENTI PER GIOVANI AGRICOLTORI

Bando volto al miglioramento delle prestazioni delle aziende agricole del territorio regionale, favorendo in particolar modo opportunità per i giovani agricoltori.


Beneficiari

Imprese agricole in cui si sono insediati i giovani agricoltori che hanno ottenuto il premio di primo insediamento, in particolare:

  • Intervento 6.1.1: Aiuti all'avviamento di imprese per giovani agricoltori - Anno 2022.

In caso di società agricola, il beneficiario deve risultare dall’atto costitutivo come capo d’azienda.


Interventi ammissibili

  1. Attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli;

  2. Produzione di energia da fonti rinnovabili;

  3. Acquisto di impianti, macchine e attrezzi usati;

  4. Acquisto di terreni agricoli;

  5. Interventi che riguardano il settore irriguo;

  6. Acquisto di fabbricati rurali;

  7. Interventi edili;

  8. Impianto di colture poliennali;

  9. Spese notarili per l’accorpamento fondiario;

  10. Spese per il miglioramento della viabilità rurale, sistemazione dei terreni agrari, realizzazione e sistemazione di acquedotti rurali ad uso potabile e per l'abbeveraggio del bestiame.

Tutti gli interventi devono essere conclusi e debitamente rendicontanti entro:

  • 24 mesi nel caso di interventi edilizi;
  • 12 mesi nel caso di acquisto di beni.

Agevolazione

Contributo massimo per progetto: € 600.000;

Quota di cofinanziamento:

  • 70% per Aziende ricadenti in zona ARPM
  • 60% per le altre Aziende


Domande

Fino al 31/12/2022.

Richiedi informazioni

(imprese start-up)

Richiedi informazioni

(imprese no start-up)

PROMOZIONE  E INFORMAZIONE PER PRODUTTORI DEL MERCATO INTERNO

Il bando per migliorare la conoscenza dei prodotti tutelati dai regimi di qualità riconosciuti a livello comunitario e nazionale, per valorizzare gli aspetti economici e commerciali delle singole produzioni.


Beneficiari

Associazioni di produttori, in qualsiasi forma giuridica, coinvolte attivamente in uno o più regimi previsti dalla sottomisura, in particolare:

  • Regolamento (UE) n. 1151/2012: regimi di qualità dei prodotti agricoli e agroalimentari (quali DOP e IGP), ivi compresa l’indicazione facoltativa di qualità “prodotto di montagna”;

  • Regolamento (CE) n. 834/2007: produzione biologica e etichettatura dei prodotti biologici;

  • Regolamento (CE) n. 110/2008: definizione, designazione, presentazione, etichettatura e protezione delle indicazioni geografiche delle bevande spiritose;

  • Regolamento (CEE) n. 1601/91: regole generali relative alla definizione, alla designazione, alla presentazione dei vini aromatizzati, delle bevande aromatizzate a base di vino e dei cocktail aromatizzati di prodotti vitivinicoli per i prodotti inseriti nell’allegato II del medesimo regolamento;

  • Parte II, titolo II, capo I, sezione 2 del regolamento (UE) n. 1308/2013: settore vitivinicolo;

  • Legge n. 4/2011 – “Disposizioni in materia di etichettatura e di qualità dei prodotti alimentari”, che istituisce il Sistema di qualità nazionale di produzione integrata (SQNPI);

  • Decreto Ministeriale 4 marzo 2011 – Regolamentazione del Sistema di qualità nazionale zootecnica (SQNZ) riconosciuto a livello nazionale ai sensi del regolamento (CE) n. 1974/2006.

Interventi ammissibili

  1. pubblicazioni e prodotti multimediali;

  2. realizzazione di immagini fotografiche e video a scopo promozionale;

  3. realizzazione e sviluppo di siti web, limitatamente alle attività di informazione e promozione;

    costi per cartellonistica e affissioni;

  4. realizzazione di campagne ed eventi promozionali, comprese eventuali degustazioni e il materiale promozionale divulgativo distribuito allo stesso scopo;

  5. realizzazione di seminari, incontri, workshop,quali: spese per affitto e allestimento delle sale, compensi per i relatori, compensi per interpretariato, spese per la realizzazione del materiale informativo relativo all’evento;

  6. acquisto di spazi pubblicitari, pubblicità su media e su piattaforma internet;

  7. organizzazione e partecipazione a fiere e mostre, quali: quote di iscrizione, affitto e allestimento dello stand, trasporto dei prodotti e dei materiali, costi del personale addetto fino ad un massimo di tre unità comprensivi di spese di viaggio, vitto e alloggio;

  8. diffusione di conoscenze scientifiche e tecniche sui prodotti dei regimi di qualità;

  9. spese tecniche generali.

Agevolazione

Contributo massimo: 700.000 €;

Quota di cofinanziamento: 70% delle spese ammissibili.


Domande

Fino al giorno 28/10/2022.

Richiedi informazioni

(imprese start-up)

Richiedi informazioni

(imprese no start-up)